LUCI GIOCOSE


Karman

Spesso l’ironia è un’arma vincente, anche nell’ambito del design. Lo dimostra il successo di Karman, azienda tutta italiana nata nel 2005 a Fossombrone, nella ridente campagna marchigiana. Da dieci anni Karman porta una ventata di freschezza e allegria nell’ambito dell’illuminazione decorativa in e out door, puntando su proposte originali che sdrammatizzano gli stilemi classici, come lo chandelier “sciolto” Deja-Vu, o scommettendo su forme divertenti, come l’applique maialino Porcamiseria o l’applique trofeo-testa di cervo Marnin. Quella proposta è una creatività sopra le righe, fatta di pezzi non convenzionali ideati da giovani designer che hanno sposato la filosofia aziendale e che non hanno paura di osare. I prodotti sono ideali per dare un tocco personale a spazi privati e a locali pubblici, come dimostrano le decine di progetti curati dall’azienda, uno su tutti quello per il lighting de La Ménagere, concept restaurant fiorentino a pochi passi dalla Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Finalmente, lo scorso dicembre, Karman ha aperto il suo primo monomarca italiano, in via Carducci 34 a Milano. Il negozio, un open space con tre vetrine su strada, si candida a essere una tappa obbligata per tutti gli interior-shopaholic e i professionisti dell’architettura. L’apertura dello showroom ha segnato un importante traguardo per l’azienda, come ha saggiamente dichiarato il proprietario Davide Diamantini: «Karman distribuisce in tutto il mondo, ma sentivamo da tempo l’esigenza di avere una vetrina milanese, in quanto questa città resta un crocevia importante per progettisti e decoratori d’interni. Recentemente siamo sbarcati in America e Canada con feedback molto positivi da parte dei nostri pubblici di riferimento, in primis i professionisti del contract di nicchia, sempre in cerca di un’illuminazione che trasmetta emozioni».

Precedente ILLUMINARE TRA DECORARE E SPERIMENTARE
Prossimo TECNICHE DI SIMULAZIONE PER LA PROGETTAZIONE DI APPARECCHI A LED