OSRAM ACQUISTA SOCIETÀ USA DI PIATTAFORME SOFTWARE


osram

È notizia di questi giorni che OSRAM ha concordato l’acquisizione della statunitense Digital Lumens Inc. L’azienda, fondata nel 2008 e con sede a Boston, è specializzata nelle soluzioni industriali IoT e conta 65 dipendenti e 50 milioni di dollari di fatturato.
La piattaforma software Digital Lumens gestisce numerose applicazioni, dal controllo dell’illuminazione intelligente all’uso dell’energia, dai sistemi di sicurezza alla misurazione di parametri ambientali come la qualità dell’aria. La piattaforma è basata sul cloud, ed è compatibile con componenti e hardware di altri produttori. Con oltre 2500 installazioni, Digital Lumens vanta un ampio portafoglio clienti per le soluzioni industriali IoT.

Stefan Kampmann, Chief Technology Officer di OSRAM Licht AG, ha dichiarato a questo proposito: “L’acquisizione di Digital Lumens rafforza la nostra posizione in termini di offerta di soluzioni digitali all’avanguardia nell’ambito della gestione degli edifici e delle applicazioni IoT. Integrando il software e i sensori in un’unica piattaforma, saremo in grado di offrire alle aziende una migliore visione degli spazi e del loro impiego. OSRAM, che da sempre valorizza gli spazi, compie un passo avanti nello sviluppo di nuovi modelli aziendali che vanno oltre l’illuminazione”.

L’acquisizione dell’azienda USA permette all’azienda di Monaco, leader mondiale nel settore dell’illuminazione, di ampliare la propria attività nell’ambito delle soluzioni di illuminazione digitale, aggiungendole alle competenze in materia di software, sensori e connettività. I clienti che usano la soluzione Digital Lumens IoT basata su cloud pagano un importo mensile per accedere ai dati, che vengono continuamente registrati e analizzati dai rispettivi sistemi di gestione dell’illuminazione, permettendo di ottimizzare i processi aziendali e documentare le variabili ambientali critiche.

“Sono felice di collaborare con gli esperti di OSRAM: insieme, spianeremo la strada a una crescita ulteriore e a nuove applicazioni. I nostri clienti presenti e futuri assisteranno allo sviluppo di innovazioni dal valore aggiunto sempre più elevato”, afferma Tom Pincince, Presidente e CEO di Digital Lumens.

È in programma l’integrazione nella piattaforma di alcuni servizi digitali, compresa la tecnologia di navigazione e localizzazione Einstone, che usa il Bluetooth per inviare offerte mirate agli utenti degli smartphone, ad esempio quando si trovano in uno spazio retail. Partendo dai prodotti e dai servizi esistenti, OSRAM si posizionerà sempre più non solo come provider di applicazioni IoT industriali basate su piattaforma, ma anche come partner per soluzioni su misura che ottimizzano i processi negli edifici.

Una breve nota di Mercato: considerando le attività operative (ad esclusione di Ledvance), OSRAM conta circa 24.600 dipendenti in tutto il mondo, con un fatturato di quasi 3,8 miliardi di euro (dati al 30.09.2016). La società è quotata alla Borsa di Francoforte e Monaco (ISIN: DE000LED4000; WKN: LED400; codice: OSR). In Italia è presente con sede a Milano e con un sito produttivo e un centro di R&S a Treviso. Di OSRAM ricordiamo importanti progetti culturali, tra i quali l’illuminazione della Cappella Sistina, Piazza San Pietro, Piazza dei Miracoli a Pisa, la Basilica del Santo, i teleri del Tintoretto nella Sala Terrena della Scuola Grande di San Rocco a Venezia e le 14 basiliche milanesi in collaborazione con AEM, ora A2A.

Precedente Il nuovo headquarter di Ama Crai Est
Prossimo NOMINE IN REGGIANI