INVESTITE E ANDATE DOVE C’È BUONA LUCE


WELL

Più alta la qualità interna degli ambienti costruiti e il suo influsso sullo status psico-fisico (uffici, residenze, scuole, ospedali, ecc.), maggiore è la soddisfazione e il benessere delle persone che li frequentano.
Nei luoghi di lavoro si traduce in migliori performance e produttività lavorative (+21%), minori assenze (-37%, con relativi risparmi aziendali e previdenziali), un più alto indice di captazione di talenti, minor turnover di personale e competenze (25-65% in meno), un miglior clima aziendale.

Una recente ricerca di Harvard dimostra come la qualità dell’aria e della respirazione possano duplicare le abilità cognitive, come il corretto utilizzo dell’illuminazione comporti un miglioramento comportamentale e metabolico, come la gestione delle temperature influisca per 10% delle performance lavorative, come gli indicatori di stress reagiscano a determinati impulsi cromatici, e come il sistema uditivo, se disturbato, comporti un rendimento professionale peggiore del 66%. Ed è stata l’OMS a lanciare l’allarme: il 30% delle assenze lavorative è dovuto alla “sindrome dell’edificio malato” (SBS). Una ricerca che si fonda su 7 categorie di analisi e certificazioni: aria, acqua, luce, alimentazione, fitness, comfort e mente.

Ospedali e case di cura (maggior fiducia e motivazione in personale e degenti, tempi di guarigione più rapidi), scuole (maggiore attenzione, creatività, migliore comprensione e crescita cognitiva da parte degli allievi), abitazioni (benessere psico-fisico, minore conflittualità, vita più sana), ospitalità (acclimatamento ospiti, ritmo fisiologico naturale, alimentazione più sana), retail (prolungamento permanenza dei clienti, maggior soddisfazione e più acquisti) sono tutti campi di applicazione e riscontro della certificazione WELL.

Sarà Rick Fedrizzi, presidente e CEO dell’IWBI (International WELL Building Institute) e consulente della sostenibilità della Fondazione Clinton, a presentare per la prima volta in Italia a una platea di fondi, costruttori, progettisti e stampa, a Milano, il prossimo 19 ottobre 2017, la nuova frontiera del rating immobiliare WELL dal titolo “Il benessere delle persone sarà al centro dello sviluppo immobiliare del futuro”.

Frutto di un lavoro di ricerca di 6 anni a cura di team multidisciplinari – progettisti, medici, psicologi, nutrizionisti, antropologi, ricercatori presso la Medical School della Columbia University –, il nuovo protocollo WELL™, oltre a richiamarsi ai crediti stringenti di altri standard –quali il LEED e il GBCI – sposta l’attenzione dalle prestazioni dell’edificio al buon funzionamento dell’organismo umano. Una mission nuova e innovativa nel panorama internazionale che sbarca in Italia per poi proseguire il tour mondiale.

WELLference
Milano, Piazza Fontana 3
Inizio convegno: h. 9.30

ingresso gratuito
registrazioni qui

Precedente I PROGETTI CANDIDATI AL XXV COMPASSO D’ORO ADI
Prossimo SI CHIUDONO LE CELEBRAZIONI PER I 10 ANNI DELLA FONDAZIONE FRANCO ALBINI