9 corsi di formazione a Milano nel 2017

 

La Presidente AIDI, Margherita Süss, e il Presidente ASSIL, Massimiliano Guzzini, oggi, a Milano, hanno presentato il progetto Formazione in Luce, un’iniziativa culturale congiunta, nata con l’obiettivo di aggiornare e formare i protagonisti della filiera dell’illuminazione: 9 corsi di formazione programmati col rilascio di crediti professionali per architetti e ingegneri. All’incontro, tra altri, presenti il direttore di ASSIL, Andrea Solzi, il neo segretario generale AIDI Alvaro Andorlini, Mariella Di Rao – che ha presentato gli ospiti e introdotto la conferenza –, e alcuni dei docenti dei corsi come Fabio Pagano di ASSIL e Alessandra Reggiani, lighting designer e presidente AIDI Lazio Molise.

I corsi AIDI-ASSIL si svolgeranno da marzo a novembre 2017 nella sede milanese delle due associazioni in via Monte Rosa 96. I temi: l’illuminazione degli spazi commerciali, degli spazi residenziali, uffici ed edifici scolastici, altresì l’illuminazione delle opere d’arte, degli allestimenti museali e dei luoghi di culto. I corsi sono, inoltre, indirizzati alla conoscenza e formazione delle molteplici sfaccettature non solo “tecniche” che accompagnano la buona progettazione: dalla riqualificazione energetica ai piani della luce, dagli appalti di gestione servizio di Illuminazione Pubblica all’illuminazione stradale e dell’ambiente urbano.

Autorevoli, tra lighting designer e ricercatori, i 12 docenti dei 9 corsi: Chiara Aghemo, Giordana Arcesilai, Mario Bonomo, Marco Frascarolo, Alessandro Grassia, Ruggero Guanella, Fabio Pagano, Marinella Patetta, Alessandra Reggiani, Franco Rusnati, Alberto Scalchi e Luigi Schiavon.

Per l’avvio di questo ambizioso programma di formazione AIDI e ASSIL hanno attivato il sito www.formazioneinluce.com, dove è possibile approfondire i contenuti dei corsi, ottenere tutte le informazioni utili sulle modalità di partecipazione e soprattutto iscriversi. L’invito è stato affidato alla grafica di Mario Piazza, art director di LUCE, con un risultato eccellente.

Un po’ di storia delle due associazioni: AIDI è stata fondata nel 1958, ha circa 300 Soci Individuali e 65 Soci Collettivi (Aziende, utility, università, centri di ricerca, ecc.) ed è presente sul territorio nazionale con sezioni territoriali. La sua mission è la diffusione della conoscenza di tutti gli aspetti legati all’illuminazione e la promozione dello studio e della ricerca, per favorire lo sviluppo delle sue applicazioni.
ASSIL (Federata ANIE Confindustria) raggruppa circa 80 aziende produttrici di apparecchi, componenti elettrici per l’illuminazione, sorgenti luminose e Led, tra le più rappresentative sul mercato illuminotecnico italiano. Le sue aziende registrano un fatturato globale di circa 2,5 miliardi di euro (oltre il 60% del fatturato complessivo italiano del settore) e occupano oltre 8.000 addetti. Mission di ASSIL è rappresentare, tutelare e supportare le Aziende associate per favorire la crescita di un’industria di qualità basato su Innovazione e Internazionalizzazione.
Su tali argomenti, segnaliamo l’approfondita intervista su LUCE (n°317–Settembre 2016) al neo presidente Massimiliano Guzzini, ricca di analisi sugli obiettivi principali del prossimo futuro di ASSIL e dell’intero comparto, tra i più rilevanti del nostro Made in Italy. Una scomposizione e ri-composizione di idee e azioni, la sua, sul mondo della luce italiano e del Sistema Paese di grande interesse e di ampia visione. Ancor più attuale, in un momento in cui la storia del nuovo millennio bussa alla porta in anticipo o si è fatta già cronaca (anche in Italia), con attese e sfide nuove ma nell’aria visibili per chi aveva occhi per vedere, solo apparentemente conservatrici o non liberal. Pertanto, temi come internazionalizzazione e innovazione, rapporti con l’Europa, campagne di sensibilizzazione e di sostegno da parte delle istituzioni in particolare all’estero, maggiore cultura e formazione, maggiore e soprattutto migliore comunicazione, salvaguardia del design e della qualità del Made in Italy, competitività, sinergie di settore e multidisciplinari, maggiori infrastrutture, competitività e ore lavorate, sono appuntamenti dal 2017 inderogabili. Non sorprende, a proposito di quest’ultime, l’editoriale di Alesina e Giavazzi di alcuni giorni fa sul Corriere della Sera, dove troviamo condensato in poche righe uno dei problemi del nostro paese: “In un ventennio la produttività oraria nelle aziende italiane è cresciuta in tutto del 5 per cento. Negli Stati Uniti, nel medesimo periodo, otto volte di più: 40 per cento. In Francia, Gran Bretagna e Germania sei volte di più. Anche Spagna e Portogallo hanno fatto meglio: più 15 per cento in Spagna, tre volte più che noi, e più 25 per cento in Portogallo, cinque volte di più”.

 

Formazione in Luce

Ritornando a Formazione in Luce, la presidente AIDI Margherita Süss ha dichiarato: “L’acquisizione di nuove competenze e professionalità è anche per AIDI un vantaggio indispensabile per rimanere competitivi sul mercato, aumentando allo stesso tempo il livello di soddisfazione dei fruitori dei luoghi nei quali l’illuminazione ha il compito di definire volumi e funzioni dello spazio… Ho fortemente sostenuto una sinergia tra le due associazioni affinché questi corsi possano realmente proporre temi attuali nella complessità dei loro molteplici aspetti: tecnologici, normativi, estetici”. Ha inoltre aggiunto: “In un periodo dove l’originalità e l’innovazione dei prodotti ha durata breve, e la tecnologia è superata dalla nuova, AIDI si pone sfidante, attribuendo ai valori di qualità e professionalità la certezza che essi rimangano qualcosa di inimitabile e valore competitivo. Formazione vuol dire apprendere concetti, metodologie, strumenti, creare esperienza per ottenere comportamenti in sintonia con i valori aziendali o professionali di cui si è parte”.

Massimiliano Guzzini, presidente ASSIL (Direttore Business Innovation & Networking e Vicepresidente iGuzzini), nel suo intervento ha detto: “Il motore dello sviluppo e dell’internazionalizzazione è l’innovazione, che nasce e si diffonde solo dove c’è cultura. Per questo sono fondamentali la formazione e l’attivazione di reti di conoscenza… ASSIL e AIDI hanno come obiettivo comune sviluppare un’industria e professionisti di qualità, da qui la decisione di cogliere insieme l’opportunità di unire le forze e di creare un Memorandum of Understanding, affinché l’industria italiana dell’illuminazione possa essere sempre più fiorente e competitiva a livello nazionale e internazionale”. E ha terminato il suo intervento con queste parole: “Grazie alle competenze tecniche, tecnologiche e normative di ASSIL e all’esperienza di AIDI nella formazione e nello sviluppo delle applicazioni della luce, sarà possibile creare e promuovere un ecosistema culturalmente avanzato, in sintonia con le dinamiche di un settore molto legato alla tecnologia, in costante e rapida evoluzione”.
Su Formazione in luce, il presidente ASSIL ha puntualizzato che è solo il primo step di una più ampia collaborazione strategica tra AIDI e ASSIL. Infatti, oltre a questo percorso comune, le due associazioni intendono intraprendere altre attività: da progetti culturali, quali eventi, convegni, ecc., a progetti tecnico-legali, con l’obiettivo di sviluppare e semplificare la legislazione e la normativa di settore vigente; alla rappresentatività allargata degli associati presso enti di ricerca e istituzioni nazionali sui temi relativi all’illuminazione e altro ancora.
In chiusura, Massimiliano Guzzini ha anche invitato i giornalisti presenti a partecipare a qualche corso di loro interesse, o solo per semplice curiosità o per comprendere meglio, nelle 6 o 7 ore del singolo corso, lo svolgersi dei vari passaggi tecnici, normativi e ambientali, o quelli più rilevanti connaturati alla propria cultura e visione della luce in un progetto di allestimento, di architetture storiche o moderne, di un monumento, un giardino o di una scuola, che concorrono a sviluppare l’iter progettuale. Invito che è stato accolto con grande interesse!

Segnaliamo che Formazione in Luce è supportato dalla aziende Cariboni Group, DGA Srl, Gewiss SpA e iGuzzini Illuminazione SpA.

 

Il calendario degli incontri di Formazione in Luce 2017:

14 marzo
Aree urbane in esterni: Criteri d’illuminazione e riqualificazione energetica

12 aprile
Aree urbane in esterni: Piani della luce e criteri d’illuminazione stradale

16 maggio
Illuminazione degli uffici: Criteri normativi e prestazione energetica

13 giugno
Aree commerciali in interni: Criteri d’illuminazione e prestazione energetica

11 luglio
Aree residenziali in interni e hospitality: Criteri d’illuminazione e requisiti normativi

12 settembre
Illuminazione degli spazi verdi e dell’acqua: Ambiti applicativi e criteri, caratteristiche normative degli apparecchi

26 settembre
Appalti dei servizi di gestione dell’illuminazione pubblica e criteri d’illuminazione stradale

17 ottobre
Illuminazione dei locali scolastici: Criteri d’illuminazione e requisiti normativi

14 novembre
Illuminazione delle opere d’arte, degli allestimenti museali e delle chiese